Altri percorsi

CicloLagoMatese

Percorsi

Sono stati selezionati e dotati di segnaletica altri 4 percorsi che si diramano dal lago, divisi per colore: azzurro, rosso e nero con difficoltà crescenti.

Colore AZZURRO – facile

Percorso Capo di Campo – Fonte del Corvo (MTB)
Difficoltà: dislivello lieve, sterrata compatta, breve tratto di mulattiera, facile guado da superare con bici a mano; padronanza della mtb.
Località: partenza e arrivo – Complesso agrituristico Falode (1025 s.l.m.)
Sviluppo: km 6
Ciclabilità: 98%
Dislivello: +30m
Quota max: 1.055 m
Tempi Percorrenza: 1h e 30′
Segnaletica: verticale con frecce direzionali visibili secondo un verso obbligato
Caratteristiche ambientali: antica mulattiera, pianoro carsico, ruscello, ponticelli in pietra, sito archeologico, armenti al pascolo, guado, fontanile “Fonte del Corvo”

Percorso Capo di Campo – Rifugio Concone delle Rose
Difficoltà: sterrato compatto e scorrevole con solchi, mulattiera con sassi e radici, pendenze superiori al 5%. Negli ultimi 50metri, con rifuglio a vista, è necessario procedere a piedi.
Località: partenza e arrivo – Complesso agrituristico Falode (1.025 s.l.m.)
Sviluppo: km 5
Ciclabilità: 100%
Dislivello: +120m
Quota max: 1.125 m
Tempi Percorrenza: 1h e 30′
Segnaletica: verticale con frecce direzionali visibili secondo un verso obbligato
Caratteristiche ambientali: rifugio di tipo alpino, ponticello in legno, faggete, antica mulattiera, grazioso ruscello con cascate, grotta di Concone delle Rose, armenti al pascolo.

Colore ROSSO – difficile

Percorso Monte Raspato (MTB)
Difficoltà:
sterrato compatto e scorrevole, alcuni tratti con solchi e fondo mosso, pendenze superiori al 10%. È richiesta una buona padronanza della mountain bike.
Località di partenza: Bivio per Campo Braca (1.032 s.l.m.)
Località di arrivo: Passo di Miralago (1.115 s.l.m.)
Sviluppo: km 12, (asfalto km 6 – sterrato km 6)
Ciclabilità: 100%
Dislivello: +475m
Quota max: 1.302 m
Tempi Percorrenza: 2h
Segnaletica: verticale con frecce direzionali visibili secondo un verso obbligato
Caratteristiche ambientali: faggete, antica mulattiera, pianoro carsico, prati,  armenti al pascolo, aree pic-nic, vedute panoramiche sulla pianura alifana.

Scarica la traccia in formato .gpx

Colore NERO – estremamente difficile

Percorso Rif. V. S. Maria – Rif. Concone delle Rose – Capo di Campo (MTB)
La località di partenza:
“Rifugio di Santa Maria” è raggiungibile dalla Falode percorrendo km.13 di asfalto, con un dislivello di m.350, in alternativa utilizzando un eventuale servizio navetta: Falode – Rifugio Valle Santa Maria
Difficoltà:
SOLO PER ESPERTI CON OTTIMA PADRONANZA DELLA MTB – Discesa con pendenze a volte superiori al 15%, il sentiero presenta tratti molto tecnici con numerosi tornanti esposti, scalini, piccoli salti, fondo smosso di terra, con pietre affioranti e radici.
Località di partenza: Rifugio Valle di Santa Maria (1.379 s.l.m.),  4 km dal bivio di Sella del Perrone, direzione Campitello del Matese
Località di arrivo: Capo di Campo (1.030 s.l.m.) complesso agrituristico Falode
Sviluppo: km 7,5
Ciclabilità: 95%
Dislivello: – 350m
Quota max: 1.379 m
Tempi Percorrenza: 40′
Fondo stradale: sterrato 3 km – sentiero km 4,5
Segnaletica: segnavia CAI n.147 e 131 e segnaletica MTB
Caratteristiche ambientali: 3 caratteristici rifugi di tipo alpino, faggete, antica mulattiera, pianoro carsico, ruscello con piccole cascate, grotta dell’Orso, grotta di Concone delle Rose

Scarica la traccia in formato .gpx

Declinazione di Responsabilità

Gentile utente,
la Banca Capasso Antonio S.p.A. nel proporre sul proprio sito gli itinerari non si assume alcuna responsabilità in merito alla completezza delle informazioni, dei testi e dei grafici, considerato che nel tempo la segnaletica potrebbe essere stata danneggiata o asportata e che gli itinerari non sono manutenuti.
L’utilizzo delle tracce è ad esclusivo proprio rischio e lo scarico è reso disponibile per finalità di mera informazione e statistica.
Chi decide dunque di affrontare i percorsi presenti sul sito si assume tutte le responsabilità per rischi e pericoli a cui si può andare in corso, considerando altresì che la percorribilità e lo stato delle strade e dei sentieri muta nel corso del tempo e che non sussiste alcun obbligo da parte della Banca di mantenere aggiornate le informazioni essendo questo un mero sito illustrativo degli itinerari.
In nessun caso ci si assume la responsabilità per conseguenze legate all’uso delle tracce, delle informazioni legate alle schede degli itinerari o al non corretto caricamento sui dispositivi delle tracce.
Buona pedalata!